Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Veste Doudoune Homme Moncler


Sfilate nei palazzi storici e nei teatri. Nei musei e nelle boutique. E ospiti (sabato arriva Leo Messi, tra domenica e luned atteso l’attore James Franco per Gucci), inaugurazioni, mostre, aperture, cocktail esclusivi. Arrivati a Somma, e risalito un groviglio di vie alle pendici del vulcano, si entra nel polmone della maison della contraffazione, dove le differenze tra autentico e imitazione sono minime, se non nulle. La sorgente delle borse che gli immigrati offrono sulle spiagge, provocando l’indignazione ferragostana del ministro Angelino Alfano, è in questo fazzoletto di territorio attraversato da un fiume di denaro nero. Per la camorra è il “quadrilatero d’oro”, e qui sorveglia ogni passaggio dell’affare..

Ed è proprio dal nome del bar e non dal fatto che durante quel periodo le compagnie di Paninari mangiassero gli hamburger di Burghy che nasce il nome “Paninaro”.All’epoca avevo 14 anni, frequentavo il bar, ma non ero inserita nella compagnia fissa che stazionava davanti al locale, ero troppo piccola, mi limitavo a passare qualche pomeriggio con le amiche mangiando un panino e sorseggiando una fresca coca cola.Non era affatto bello, era caratterizzato da moltissimi episodi di violenza nei confronti anche degli stessi paninari, ragazzini della Milano bene che venivano regolarmente derubati delle loro Timberland e del loro Moncler nuovo, ricordo ancora i volti dei genitori quando i loro figli richiedevano questo abbigliamento, erano volti spaventati, erano tanti i ragazzini che rientravano nelle loro case scalzi e infreddoliti.E poi organizzavano picchetti nelle scuole, partecipavano ad azioni di disturbo durante le manifestazione di sinistra e spedizioni punitive contro i “cinesi”, soprannome dato agli estremisti di sinistra caratterizzati a loro volta da un loro stile nel vestire.Il fenomeno Paninaro non ha avuto vita lunga, ma di sicuro è stata una moda che ha avuto uno sviluppo incredibilmente veloce e che ha contagiato migliaia e migliaia di ragazzi in tutto il nord Italia. Divenne anche ispirazione di un noto comico, Enzo Braschi, che in quegli anni porto negli studi della famosissima trasmissione “drive in” il personaggio del Paninaro, chi ha più o meno la mia età (36 anni) se lo ricorda sicuramente.All’inizio ho detto che ho fatto parte di questo gruppo, beh, vorrei precisare che il mio ruolo in quel periodo era quello di una ragazzina che si limitava a seguire una moda nel vestirsi, non certo in quella del comportamento e che, se so tutte queste cose è perché dopo tanti anni ho incontrato e conosciuto alcuni di quelli “veri”, quelli che erano convinti delle loro idee, soprattutto quelle politiche. E sono stati proprio loro, ormai adulti e completamente cambiati a raccontarmi tutto quello che ho scritto..

Have any Question or Comment?

Lascia un commento