Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Ski Wear Review


Tenaris ha messo a segno un progresso dello 0,83% a 13,42 euro. La societ ha staccato il saldo del dividendo relativo all 2014, pari a 0,3 dollari per azione. Intanto, la societ ha comunicato di aver rivisto i risultati dell 2014 e del primo trimestre del 2015, in seguito alla modifica dei risultati della controllata brasiliana Usiminas.

Ma sappiamo bene quanto delicato sia questo genere: una somma di fatti veri non necessariamente porta alla verit Anzi, il pi delle volte accade l soprattutto se i fatti vengono montati e narrati secondo una trama precostituita. Altre verit volutamente sottaciute, potrebbero portare a conclusioni diametralmente opposte. Quello che successo domenica sera nel corso della puntata di Report, la trasmissione di Milena Gabanelli..

News2429 novembre 2017, 04:33Il freddo fa scattare la caccia ai falsi Moncler nei negozi di tutta la CinaPECHINO Il freddo invernale scatena la caccia grossa ai falsi Moncler in tutta la Cina. Una trentina di negozi ad Harbin, Shenyang, Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen sono stati passati al setaccio proprio in questi giorni. L’azienda sa che non basta strappare sentenze favorevoli alle nuove.

Secondo i primi accertamenti, le fiamme sono partite da un condizionatore portatile. I dipendenti di un’impresa appaltatrice l’avevano attivato nei giorni precedenti il rogo per cercare di ovviare al surriscaldamento di un quadro elettrico in una zona di cantiere. Soluzione a dir poco precaria.

Di fatto però Geox, è il giudizio degli analisti, non è ancora diventata un brand del lusso, non ha fatto il salto verso l’esclusività del marchio, perché i suoi prodotti si inseriscono in una fascia di mercato media, o comunque più bassa rispetto a quelli del lusso estremo. Ma la fascia media è proprio quella più insidiata dalla crisi dei consumi, e stretta tra due fuochi: la fascia alta del super lusso, inattaccabile, e la concorrenza dei marchi “cheap” dal basso. In un mercato sempre più polarizzato, Geox deve decidere che strada prendere: scendere nell’arena del low cost, dove però la competizione è fortissima e il rischio di essere spazzati via pure, o cercare di salire nella fascia dell’alto di gamma.

Ora che di Seat è rimasto ben poco, l’imperativo categorico è vendere, e in fretta. Al 30 giugno i debiti commerciali sono pari a 150 milioni. Dunque nel limbo non ci sono soltanto gli azionisti/obbligazionisti, ma anche i fornitori. Dico che quella di Prada è avidità perché parliamo dell’industria del lusso che si fregia del titolo ‘Made in Italy’ producendo invece in Paesi lontani dall’Italia. Posso capire una piccola azienda con un margine di guadagno di pochi euro che decide di delocalizzare per sopravvivenza. Capisco molto meno le aziende che hanno margini di guadagno altissimi come Prada e gli altri marchi che vivono anche sul fatto di vendere capi che usano impropriamente la dicitura Made in Italy..

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie