Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Shirts For Sale


PER STANDARD IL DEBITO IN DEFAULT. Con il risultato che il cda del gruppo torinese già in default tecnico per aver deciso di non saldare a novembre 52 milioni di cedola semestrale sul bond Lighthouse ha annunciato che non verserà la rata di rimborso di debito senior prevista per dicembre. Il mancato versamento ai debitori senior, anch’essi costretti così ad aspettare il riassetto finanziario del gruppo (i creditori hanno tempo fino al 16 gennaio per raggiungere l’unanimità sull’intesa consensuale di ristrutturazione del debito) riguarda un totale di 55 milioni di euro, 35 di rata capitale e 20 di interessi.

Nel merito della certificazione della provenienza delle piume, come ho detto ieri e come ripeto ora, aspetto una replica dell’azienda. Posso solo dire, nel frattempo, che conosco Remo Ruffini (la prima intervista che gli feci del 2006 e ne sono seguite davvero tante altre), come uomo onesto e trasparente. Penso addirittura che la risposta “tardiva” a Report di cui parlavo nel post di ieri sia da attribuire anche a un suo “stordimento”.

La risposta della maison di Remo Ruffini non si è fatta attendere. Sul sito Moncler da questa mattina campeggia infatti una nota che spiega che “Moncler utilizza solo piuma acquistata da fornitori obbligati contrattualmente a garantire il rispetto dei principi a tutela degli animali”. E ancora: “l’associazione del nome Moncler a pratiche illegali e vietate dal nostro Codice Etico, è impropria” poiché “i nostri fornitori di piuma sono tutti basati in Italia, Francia e Nord America”..

News2429 settembre 2017, 10:42 Eccessi di glamour in passerella a Parigi La pièce modaiola per l’estate 2018 è giunta a Parigi al suo atto finale, che in genere è quello più denso. I primi tre giorni non hanno però riservato grandi sorprese. Finora solo conferme con il volume al massimo, per così dire, come si addice alla capitale nella quale la moda si merita quasi.

Roma, 7 nov. (Labitalia) Lusso etico, tracciabilità e autenticità; connessioni grazie ai feedback dei clienti; storytelling per creare esperienze memorabili; spettro sempre più ampio di consumatori; attrazione delle nuove generazioni; utilizzo delle emozioni per regalare soggiorni di scoperta. Questi i sei trend emergenti del settore lusso individuati in occasione della Glion Luxury Experience Conference, che si è svolta recentemente a Bulle, in Svizzera, dove ha sede uno dei campus Glion, che ha visto riuniti i leader dell’industria del settore lusso e a cui hanno partecipato anche gli studenti e i laureati di Glion.

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie