Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Jas Dames Prijs


IN LIGURIA Il No ottiene una vittoria netta anche in Liguria, piazzandosi al 60,08% (il dato per province: Genova 59,29%, Imperia 63,53%, La Spezia 58,99%, Savona 60,92%). Stupiscono alcuni dati nel comune di Genova. Complessivamente vince il No al 59,0%, ma in alcuni quartieri emerge una prevalenza del S intorno al 51 53%: Albaro, Castelletto, Carignano e alcune zone del Levante cittadino..

Sì che so cosa vuol dire trovare un gemella. La teoria, in poche parole, è quella del simposio di Platone. Zeus e i suoi amici si erano incazzati perché i tre esseri singolarmente perfetti che vivevano sulla terra (donna, uomo e androgino) avevano pensato di scalare l tanto si sentivano fighi, e gli dèi decisero di dividerli in due per fargli capire che non dovevano sgarrare.

Assolutamente sorprendente la scelta di Moncler che ha presentato un uomo che si veste nei toni pastello ma con giacca e pantaloni (che ricordano molto quelli alla zuava) in piumino. Anche in grigio, l’effetto ‘gonfio’ ha suscitato qualche perplessit soprattutto il pensiero di fare ‘l’omino Michelin’ se i capi vengono indossati da figure pi ‘rotonde’ dei modelli. Certamente se pensiamo al comfort e al calore, possiamo passarci sopra? Questo lo decideranno gli acquirenti..

Minola si rif il look e raddoppia le vetrine. Lo storico negozio di via Italia, completamente rinnovato dopo alcuni mesi di ristrutturazione, pronto a riaprire le porte ai suoi clienti. All’insegna della tradizione, certo, ma pure con numerose novit A cominciare dagli spazi, pi che raddoppiati.

Il Guardian considera “un po’ troppo ricca” la valutazione di Borsa del marchio di lusso italiano. “Forse Moncler, come sembrano credere i suoi fans, può espandersi dalle giacche da sci di lusso ad altre aree della moda”, come ha fatto Burberry’s. Ma, secondo il quotidiano, questa valutazione appare ricca “per un marchio con poco patrimonio reale e solo il talento imprenditoriale di Remo Ruffini a sostenerlo”..

“Dopo quello che è successo con Moncler e Report l’era del piumino è finita” sentenzia Tommolini “noi non ci mettiamo a fare concorrenza alla grande distribuzione”. L’idea di questa collezione nasce proprio dalla voglia di scuotere il mercato perché second l’imprenditore designer si può anche un po’ azzardare e stupire, dimostrando che non è necessariamente colpa della crisi se non si vende. Da agosto quindi i negozi (ci saranno alcuni pezzi speciali destinati alle boutique monomarca a Saint Tropez, Ibiza e Miami)avranno in vetrina cappottini, pelliccette, leggins, giacchini di pelle laserati e cuciti a mano, abiti accanto a scaldamani, qualche accessorio e i bikini che esaltano la forza del marchio dove Clò e Tommolini hanno giocato con fantasie equestri.

Have any Question or Comment?

Lascia un commento