Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Herren Jacken Preis


Siamo circondati da persone di ogni genere: donne, uomini, italiani ma soprattutto russi, asiatici, mi sembra di sentire qualcuno che parla francese e altri che usano l’inglese. Ci sono ragazzi accompagnati dalle madri ma anche signore che vengono a comprare per s . Hanno gusti ed esigenze diverse, per qui tutti possono trovare qualcosa.

Ricordo che anni dopo ero a Tokyo e su uno dei grattacieli ho visto la foto di Orlando Bloom che indossava una giacca uguale alla nostra, ma di Uniqlo. Allora ho pensato: se cos vuol dire che abbiamo sfondato Il Giappone, che uno dei mercati al mondo pi importanti per il lusso, infatti il primo singolo paese estero per fatturato del gruppo. Anche Remo Ruffini riuscito a rilanciare Moncler perch in anni in cui il brand aveva risultati alterni in Europa, in Giappone continuava a spopolare.

La realtà è che i “mitici” anni ’80 ci sono stati, ma in Inghilterra, con il post punk, il goth, l’indie pop, lo shoegaze e, in fondo perché no, anche il tanto vituperato (ma non privo di elementi interessanti) new romantic. In Italia degli anni ’80 ci siamo beccati il peggio, le manifestazioni più vuote e deteriori che, a ben vedere, hanno gettato i semi per la deprimente deriva culturale e politica che, apparentemente nascosta durante gli anni ’90, è riaffiorata come un fiume carsico in questo frammento di millennio. Con i risultati che possiamo apprezzare oggi, leggendo le prime pagine dei giornali.

Per Scanzi, Renzi con la frase sui paninari (‘Non li ho mai sopportati) ha provato a ‘prendere le distanze’ da se stesso: ‘il sindaco (a tempo perso) incarna pregi e difetti di quel decennio frivolo, volgarotto e cazzaro che non avr neanche bisogno di nuovi Tarantino per essere rivalutato: basta lo sfacelo attualePANINARI Essi vivono, i paninari sono tra noi. I paninari mi stavano antipatici, il Moncler non l’ho mai sopportato ha detto Matteo Renzi l’altro giorno, lasciando spazio a un pronto battutaio. Renzi che mi sembra un paninaro cresciuto aveva però già osservato Andrea Scanzi sulFatto Quotidiano.

(Adnkronos) Nel 1992 Moncler diventa un marchio italiano, passando alla Pepper Industries e poi a Finpart. Dopo varie traversie, il marchio viene rilevato da Remo Ruffini, oggi presidente e direttore creativo, che reinventa il piumino e ne fa un capo ricercato e di lusso. In entrambe le aziende hanno giocato un ruolo importante fondi di private equity: il primo azionista di Moleskine tuttora Syntegra Capital con il 42% del capitale; uno dei principali soci di Moncler Eurazeo, societ francese attiva nel private equity..

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie