Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Gamme Bleu Star Polo


Tra i piumini Moncler 2015 se ne annidano molti piuttosto sportivi, dal taglio corto leggermente a uovo, con colli alti e cappuccio coordinato e tinti con colori brillanti, come il rosso corallo, l’azzurro ceruleo e il verde naturale. Alcune delle creazioni del famoso brand, invece, hanno un look decisamente più formale e sono ideali per andare a lavoro, come quelli grigi medio, realizzati sia in tessuto tecnico sia in flanella, come il Rethel. Infine ci sono delle bellissime proposte stampate, caratterizzate da fantasie di tendenza per l’autunno/inverno 2014 2015, a cominciare dalla trama tartan, che il marchio questa volta ha declinato in verde muschio, blu notte e nero.

Il quotidiano economico indica che a settembre partir in Consob, l’iter per la quotazione di Moncler. In sede di Offerta Pubblica di Vendita uscir il fondo di private equity Eurazeo ma sembra essere previsto anche un piccolo aumento di capitale. Se le tempistiche fossero confermate il gruppo dell’abbigliamento potrebbe sbarcare in borsa a novembre, con una valutazione nell’ordine dei 2,3/2,4 miliardi di euro..

S 100 por ciento ms que antes de Cristo. Lo sé porque me paso un mes en BC cada ao con mis nietos. La familia de Beckwith cambia variedades en alguna ocasin. Dal fronte macroeconomico sono poi arrivate indicazioni poco positive dei Pil francese e tedesco e da quello della zona euro. Tutte le letture hanno deluso i consensus. Il primo, atteso in lieve crescita (+0,1%) rimasto invariato, mentre il secondo, stimato in calo dello 0,1%, ha registrato una contrazione dello 0,2%.

Pantaloni sempre più larghi Ormai gli skinny pants stanno pian piano cedendo il passo a modelli più larghi, dalle linee comode. Il nuovo Must per essere di tendenza sono i pantaloni morbidi, realizzati in tessuti leggeri come lino e cotone, impreziositi da pince all’altezza del bacino. La lunghezza varia da stilista a stilistia: Corneliani, CoSTUME NATIONAL e Umit Benan propongono modelli molto lunghi mentre Bikkembergs, Armani e Dolce seguono la tendenza del pantalone che lascia la caviglia scoperta.

Negli altri settori corre Moncler (+5,6%) dopo i conti e diversi report positivi, bene anche Leonardo (+3,4%) ed Eni (+3,3%). Il gruppo petrolifero avanza dopo la diffusione dei risultati 2016, con la perdita netta in forte calo e un utile nell’ultimo trimestre di 340 milioni. Luxottica è cresciuta dell’1,2%, piatta Mediaset (+0,3%)..

Ad appesantire Milano stato, in particolare, il comparto bancario con lo spread tra Btp e Bund tedeschi in salita a 183 punti. Nel paniere principale hanno terminato le contrattazioni pesanti un po’ tutti i titoli del credito con, tra i peggiori, Banco Popolare che ha perso il 5,65%, Bpm che ha ceduto il 5,04% e Unicredit in calo del 4,76%. Tra i titoli in guadagno in luce sono Luxottica che ha chiuso in rialzo del 3,68%, Buzzi Unicem a +3,27% e Campari in progresso del 2,80%.

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie