Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Dames Jas Met Bont


Moncler ha registrato un balzo del 5,66% a 19,04 euro. Il gruppo dei piumini ha chiuso il 2016 con ricavi per 1,04 miliardi di euro, in aumento del 18% rispetto agli 880,39 milioni realizzati nell precedente; a tassi di cambio costanti, l del fatturato sarebbe stato del 25%. I vertici hanno precisato che oltre l del giro d stato realizzato fuori dall In aumento anche il risultato operativo adjusted, che salito da 264,07 milioni a 313,42 milioni di euro; di conseguenza, la marginalit cresciuta dal 30% al 30,1%.

Altra stupidaggine? Non lo è. Appoggiare il gomito su una superficie davanti a voi è fondamentale (sopratutto all’inizio) per avere maggiore sicurezza e quindi evitare tremolii destabilizzanti. Se fino ad ora provavate a truccarvi davanti allo specchio, in piedi, e le vostre linee erano tutto fuorchè perfette, forse, il motivo è anche questo.

La gioia di vivere dovrebbe infondere una voglia pazza di comprare. E’ questa la scommessa di Karl Lagerfeld da Chanel. Il grande show, con Lily Allen che canta dal vivo, è divertimento puro. Sull’importanza del graduale gioco di posizionamento testimonia il prezzo dei capi, che sono veri “collector items” a tiratura limitata e che, prezzi alla mano, sono appannaggio di pochissime tasche. Drake, indossando la giacca “Maya” di Moncler (prezzo al pubblico $ 1.150) nel video di “Hotline bling” (vedi sopra), due mesi fa fece raddoppiare le vendite del modello il giorno dopo il lancio della sua clip. Ma quello era un tradizionalissimo “product placement” con contorno di marketing virale.

Questa cittadella dello shopping stile Disneyland, in continuo ampliamento, conta attualmente circa 180 store che propongono: abbigliamento e accessori per uomo, donna e bambino, cosmetici, intimo e mare, pelletteria, calzature, tessile e complementi d’arredo. Il ribasso sui prodotti oscilla tutto l’anno dal 30 al 70 per cento. Una marea le marche presenti, tra cui Aspesi, Bulgari, Lacoste, Diadora, Conte of Florence, Fratelli Rossetti, Calvin Klein Jeans, C’è Bassetti, Dolce Gabbana, Loro Piana, Versace, Trussardi, Invicta, Sergio Tacchini, Villeroy Boch, Frette, Etro, Petit Bateau, Reebok, Benetton, Stefanel, Samsonite, Swarovski, Moncler, Bruno Magli, Cacharel, Diesel, Fratelli Rossetti, Furla, Malo, Pollini, Prada, Roberto Cavalli.

Moncler da sempre si racconta attraverso uno sperimentale filo narrativo che spazia tra arte e natura, tra ricerca tecnologica e pura creatività, secondo quello che è un autentico mantra per il marchio. E per l’opening moscovita, dalla camaleontica campagna pubblicitaria trasformista di Liu Bolin, Moncler ha concepito un piumino speciale, siglato da evanescenti striature di nuvolaglie invernali, che potrebbero delineare anche i tratti di qualche paesaggio a china da antica pittura cinese. Il capo in edizione limitata, è disponibile esclusivamente presso la nuova boutique di Mosca.

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie