Call: 0123456789 | Email: info@example.com

Moncler Athenes Jacket Black


Roma, 24 set. (AdnKronos) Per far fronte “all’attuale situazione di acuta carenza di domanda”, servono “misure mirate per il rilancio degli investimenti pubblici e privati a livello nazionale ed europeo”. E’ quando auspica Assonime al termine del Consiglio direttivo, presieduto da Maurizio Sella, che si riunito oggi nella sede di Piazza Venezia e che ha discusso lo stato dell’economia dell’eurozona, e dell’Italia in particolare.

Del resto, Carlyle stata artefice della crescita di un gigante del settore come Moncler. Mentre Permira, guidata da Fabrizio Carretti, ha esperienza nel lusso, dopo aver rilanciato Valentino, poi ceduta ai reali del Qatar, e aver comprato in Inghilterra Dr Martens. Ma c un nodo: Peuterey, che ha un giro di affari sui 100 milioni, potrebbe essere troppo piccola per i grandi gruppi del private equity, abituati ad aziende di dimensioni maggiori.

Da ragazzo facevo parte di una delle compagnie che gravitavano nella variegata galassia di San Faustino. In quegli anni le compagnie erano ferocemente distinte tra loro per appartenenza di classe e tendenze estetiche. Riconsiderandole a distanza azzardo un remember sociologico: il centro era ad appannaggio della futura classe dirigente che prendeva metaforicamente il controllo della città..

Chiusura positiva per Piazza Affari, con l Ftse Mib che fa segnare +0,61% a 22491 punti. L Share +0,55%. Bene il comparto bancario dove spicca Ubi Banca che fa segnare un +4,34%, seguita da Unicredit a +2%. Un altro viaggio. L’ispirazione è un ricordo. Quella della sua infanzia in Botswana, in Africa.

In una specie di post Italia del (non) futuro un’Italia stolido poliziesca, attestata su coordinate di felicità obbligatorie la gente è suddivisa in zone militarizzate: chi vive nei Sessanta, chi nei Settanta, chi ancora negli Ottanta, Novanta e negli anni Zero: un popolo ebete, a una dimensione come nemmeno nelle ipotesi di Marcuse, costretto alla reiterazione di notizie, eventi, dischi, film, libri, oggetti, vestiti, programmi tv, ricostruiti artificialmente all’uopo e topici ognuno di un decennio (allegria!). Per i residenti nei Settanta, per esempio, si vivono e ri vivono senza soluzione di continuità, gli anni che so dell’apoteosi di “Rischiatutto”, quelli dell’austerity e del rapimento Moro. Per quelli degli Ottanta è sempre “Like a Virgin” a farla da padrona, insieme all’oggettistica fluo e la moda dei Moncler, e così via di decade in decade, di must in must, di tormentone in tormentone.

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie